Botticelli nelle collezioni lombarde

 

In occasione dei 500 anni dalla morte di Sandro Botticelli, la mostra Botticelli nelle collezioni lombarde, in programma al Museo Poldi Pezzoli dal 12 novembre 2010 al 21 marzo 2011, riunisce per la prima volta le opere di uno dei più grandi maestri del Rinascimento italiano conservate nelle collezioni pubbliche lombarde. Il Poldi Pezzoli possiede ben tre opere dell’artista: due dipinti, la Madonna del Libro e il Compianto sul Cristo morto, e un ricamo eseguito su disegno dell’artista per un cappuccio di piviale. Accanto a queste, saranno presentati il Ritratto di Giuliano de’ Medici, la Storia di Virginia e il Cristo dolente in atto di benedire provenienti dalla Pinacoteca dell’Accademia Carrara di Bergamo e due disegni conservati alla Biblioteca Ambrosiana, appartenenti al Codice Resta.
Un’occasione unica per riscoprire l’arte di Botticelli, l’evoluzione del suo linguaggio e seguire la fortuna del pittore nel collezionismo lombardo dell’Ottocento. 
L'allestimento, progettato da Luca Rolla e Alberto Bertini, di grande impatto emotivo, isola i capolavori e permette di coglierne i significati più profondi.