Borgognotta - inv. 2518

Milano, seconda metà del XVI secolo

Borgognotta
1570 ca.
steel  
1573 g
1879 bequest Gian Giacomo Poldi Pezzoli
Inv. 2518

Questa borgognotta (un tipo di elmo munito di tesa, gronda e orecchiette incernierate che lascia il viso scoperto), eseguita a Milano verso il 1570, è interamente lavorata a sbalzo, cesellata, punzonata, dorata e argentata. Sui lati sono raffigurate la Vittoria, con in mano la palma, e la Fama, con la tromba; entrambe le figure sono vestite all’antica e accompagnate da un fanciullo. Sulla fronte dell’elmo è raffigurata una testa di medusa con un gioiello al centro della chioma e i serpenti intrecciati ai capelli. I fondi sono puntinati e dorati (la doratura, eseguita a fuoco, è in gran parte scomparsa). La borgognotta, di notevole qualità, è uno dei pochi pezzi a mantenere nella seconda metà del Cinquecento la tradizione di Filippo e Francesco Negroli e a presentare ancora in quel periodo soggetti mitologici.