Tappeto annodato - inv. 424

Titolo: 
Tappeto "delle Tigri"
Numero di Inventario: 
424
Tipologia: 
carpets
Collezione: 

East

Textiles

Motivo attribuzione: 
bibliography
Autore, ambito, luogo di produzione: 
Persia centrale
Ambito e luogo di produzione: 
Kashan
Persia centrale
Iran
Libri correlati: 
Periodo: 
1550
1575
Datazione specifica: 
1565 circa
Pubblicazione: 
Si
Materia e Tecnica: 
metal thread
wool
silk
Data di Ingresso: 
1879
Acquisizione: 
Gian Giacomo Poldi Pezzoli
Tipo di acquisizione: 
bequest
Collocazione riservata: 
Laboratorio restauro
Tipo di collocazione: 
deposit
Collocazione: 
not on display

Il tappeto appartiene alla serie dei grandi tappeti con la rappresentazione del Paradiso, in cui animali reali (come le tigri) e fantastici (come i draghi) vivono in un parco con alberi, fiori meravigliosi e creature angeliche.

L’iscrizione nella cornice blu loda la qualità eccezionale del tappeto e racconta come esso sia stato realizzato per un re, «il Dario del mondo», probabilmente lo Shah safavide Tahmasp I.

Il bordo principale, a fondo verde chiaro, presenta un motivo che alterna palmette a coppie di foglie falciformi che circondano fiori e animali.

Per analogie di lavorazione il tappeto è ora attribuito alle stesse manifatture regali della Persia centrale in cui sono stati annodati i tappeti di Ardebil, eseguiti per lo stesso Shah Tahmasp I.

Il tappeto fu acquistato da Gian Giacomo Poldi Pezzoli nel 1855. Considerato uno dei capolavori dell’arte tessile persiana, mantiene i suoi vivaci colori originari.

Il tappeto non è sempre esposto.

Masterpiece: 
true
AC/DC: 
DC