Laocoon - inv. 4641

Titolo: 
Laocoon
Numero di Inventario: 
4641
Tipologia: 
porcelains
Collezione: 

Ceramics

Classe iconografica: 
Mythology
Parole chiave soggetto: 
Laocoon
snakes
Motivo attribuzione: 
bibliography
Autore, ambito, luogo di produzione: 
Doccia, 1735-1750
Ambito e luogo di produzione: 
Doccia
Firenze
Tuscany
Italy
Libri correlati: 
Periodo: 
1700
Datazione specifica: 
1735-1750 (first period)
Pubblicazione: 
Si
Tipo di iscrizione: 
inscription
Trascrizione o identificazione: 
Frustra nodos divellere tentat
Materia e Tecnica: 
masso bastrado porcelain
Data di Ingresso: 
1993
Acquisizione: 
Elena Giulini per volontà della madre Leonie Giulini Richard
Tipo di acquisizione: 
donation
Tipo di collocazione: 
on display
Collocazione: 
Stucco Room

The group is an important example of the production of sculptures, which was a feature of the Tuscan manufacture of Doccia, from its first year. Besides the creation of new and original models, Carlo Ginori had indeed the precise policy of using porcelain, a new material at that time, to produce a gallery of copies of famous statues of antiquity, reflecting a taste still on fashion in eighteenth-century Tuscany.

Here the subject is the Laocoon, the famous Hellenistic group, found on the Esquiline hill in 1506, which became one of first antique statues in the Vatican collections. 

Masterpiece: 
false
AC/DC: 
DC