Croce - inv. 1444

Limoges, ultimo quarto del XII secolo

Croce stazionale
gilt copper   enamel  
60 x 36,5 cm
1879 bequest Gian Giacomo Poldi Pezzoli
Inv. 1444

Jewelry Room


La croce fu acquistata da Gian Giacomo Poldi Pezzoli e, al momento della sua morte, era custodita in una delle vetrine nel suo studiolo. È uno dei migliori esempi rimasti di oreficeria sacra prodotta a Limoges nel dodicesimo secolo. Della decorazione originaria, che ornava entrambi i lati, si conservano solo le cinque piastre del lato principale. Queste sono decorate a smalti policromi su lamina d’oro, incisa con un motivo a girali di rami e foglie. La decorazione a smalto, eseguita con la tecnica a champlevé, presenta al centro Cristo crocifisso; in alto, un angelo; in basso, Adamo che esce dal sepolcro con le braccia tese verso il Salvatore e san Pietro con la chiave; ai lati, la Vergine e san Giovanni Evangelista. Questa iconografia costituisce un vero e proprio compendio teologico, che evoca il peccato originale (Adamo), l’Incarnazione (la Vergine), la Passione di Cristo e l’istituzione della Chiesa (San Pietro).