Cassone - inv. 323

Titolo: 
Cassone
Numero di Inventario: 
323
Collezione: 

Furniture

Notizie storico-critiche: 
<p>Cassone a sarcofago in noce scolpito con piedi a zampa di leone; la parte frontale &egrave; interamente ricoperta di decorazioni con motivi di putti e grottesche e, agli spigoli, di protomi femminili, mentre al centro si trova uno stemma intagliato rappresentante in alto un serpente attorcigliato; in basso una sagoma indecifrabile (forse un castello). Il coperchio, appena sporgente, ha una piccola cornice sagomata. E' stato restaurato da Giuseppe Speluzzi nel 1880 (&quot;Ristaurato un grande cassone in noce intagliato antico; fatto il coperto e la serratura nuovi, e rifatte in gran parte le mancanza d'origine e prodotte dai guasti del tarlo, ripulito dalla corteccia e rilucidato a cera pi&ugrave; accomodate e ripulite le guarnizioni&quot;, 16/12/1880, Archivio del Museo Poldi Pezzoli, faldone 33/a). Nel 1881 era nella Sala Dorata. Qusto mobile si pu&ograve; confrontare con la cassa a sarcofaco con il motivo delle sfingi angolari conservato al Museo Nazionale del Bargello a Firenze, seconda met&agrave; del XVI secolo e con il cassone con cariatidi della della met&agrave; del XVI secolo. arte lombardo-veneta, al Museo Civico d'Arte Antica di Torino; inoltre, con due cassoni fiorentini intagliati della seconda met&agrave; del XVI secolo, Firenze Villa di Poggio a Caiano e con il cassone veneto, a cofano, in legno di noce intagliato della met&agrave; del XVI secolo ora a Parigi, Mus&eacute;e de Cluny.</p>
Autore, ambito, luogo di produzione: 
Italia, XVI secolo
Ambito e luogo di produzione: 
Italia
Periodo: 
1500
1525
1550
1575
Pubblicazione: 
Si
Libri correlati: 
Materia e Tecnica: 
walnut
Data di Ingresso: 
1879
Acquisizione: 
Gian Giacomo Poldi Pezzoli
Tipo di acquisizione: 
bequest
Tipo di collocazione: 
on display
Collocazione: 
Palma Room