Masanao - 5655

Masanao, scuola di Ise-Yamada

Cane
II metà del XIX secolo
wood  
2,9x4,0x3,3 cm
signature
正直 (Masanao)
2005 bequest Maria Taglietti Lanfranchi
Inv. 5655



Okimono raffigurante un cucciolo di cane (inu, 犬), seduto sulle zampe posteriori, che trattiene tra le fauci un cordoncino con una nappa; le pupille degli occhi sono inserti di corno.
Il cane è l’undicesimo animale dello zodiaco; rappresenta il nono mese e l’ora tra le sette e le nove della sera. Si crede che i cani possano neutralizzare i poteri sovrannaturali dei gatti, dei tanuki e delle volpi, animali che, trasformatisi in uomini, tornano al loro stato originario. La firma Masanao (正直) è incisa sotto una zampa posteriore.

Il soggetto dei cani era prediletto dai netsukeshi della scuola fondata da Suzuki Masanao (1815-1890) di Ise-Yamada che lavoravano il legno ed avevano firme molto simili. Problematica è l’attribuzione di questo pezzo della collezione Lanfranchi ad uno specifico Masanao.

G.R.