Pagina Scopri -> Attività del museo

Fondazione: 
Titolo: 
La Fondazione
Content: 

"Dispongo che la mia casa e tutte le opere in essa contenute divengano una Fondazione Artistica ad uso e beneficio pubblico in perpetuo colle norme in corso per la Pinacoteca di Brera."
Testamento di Gian Giacomo Poldi Pezzoli, 1871.

 

La Fondazione Artistica Poldi Pezzoli nacque con l'apertura del Museo, nel 1881. Custodisce quasi seimila oggetti tra pittura e arti decorative. Oggi è una Onlus, organizzazione non lucrativa che per statuto è retta da un consiglio di Amministrazione, che oggi è composto dal Soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici di Milano, dai rappresentanti del Ministero dei Beni Culturali, della Regione Lombardia, della Provincia e del Comune di Milano e degli enti sovventori, oltre che da un erede di Gian Giacomo Poldi Pezzoli.

 

Immagine: 
testamento
Titolo: 
CDA
Content: 

Presidente:
Mario Cera

Consiglieri:
Rita Airaghi
Mario Anolli
Sandrina Bandera
Mario Bianchi
Donatella Canal
Davide Dall'Ombra
Francesco Gavazzeni
Federico Imbert
Geoffrey Medinger
Antonella Ranaldi
Giulio Sapelli
Livio Strazzera
Gian Giacomo Attolico Trivulzio


Revisori dei conti:
Domenico Arena
Sabrina Murri
Sarina Scuto

Immagine: 
cda
Titolo: 
Direzione
Content: 

Benvenuti!
Da oltre quindici anni ho l’onore e la responsabilità di dirigere, nello spirito del suo fondatore, Gian Giacomo Poldi Pezzoli, la Casa Museo da lui creata e le attività che in essa si svolgono.
I nostri programmi nascono dalla volontà di studiare, conservare, valorizzare e condividere due identità fondamentali di questa famosa realtà milanese: la storia del gusto collezionistico lombardo e italiano e le sue raccolte di dipinti e di arti decorative, presenti in numerose tipologie e tutte di altissima qualità.
Grazie a collaborazioni e scambi con i più importanti istituti di ricerca e musei internazionali, uno staff scientifico, educativo e di relazioni esterne, ridotto ma coadiuvato da generosi volontari, svolge un vero gioco di squadra dove ognuno ha un compito ben preciso ma tutti sono volti ad un unico obbiettivo: la consegna del patrimonio materiale e immateriale accolto nelle mura del palazzo di Gian Giacomo Poldi Pezzoli.

Immagine: 
Pulsanti: 
Label: 
CV - Annalisa Zanni
Url: 
/sites/default/files/dwn/CV_Zanni.pdf
Titolo: 
Ufficio scientifico
Content: 

Andrea Di Lorenzo - Conservatore
Lavinia Galli – Conservatore
Federica Manoli – Registrar

Immagine: 
Ufficio scientifico
Titolo: 
Staff
Content: 

Didattica: Maria Teresa Balboni, Marina Sambuy
Amministrazione: Maurizio Delsale
Relazioni Esterne: Elisabetta Guadalupi Ferrari de Grado e Francesca Mariotti
Ufficio Stampa: Ilaria Toniolo
Sicurezza e Webmaster: Duilio Marsiglio
Promozione: Stefania Rossi

 

Operatori di sala:
Eleonora Bressanin, Angelo Corsaro, Simone Ferraris, Aldo Garimoldi, Fabio La Ferla, Aurelio Migliavacca, Giovanni Parisi, Renato Parisi, Benedetto Rau, Stefano Rossini.

 

 

Si ringrazia:
Associazione Nazionale Carabinieri, Fabrizio Bellandi, Graziana Bocca, Danilo Bonaldo, Giorgio Branduardi, Glauco Conti, Aldo Compostella, Alessandro Gabrielli, Paolo Taini, Gianluigi Viganò.

 

Immagine: 
staff e operatori di sala
Titolo: 
Amministrazione Trasparente
Immagine: 
Pulsanti: 
Label: 
Statuto
Url: 
/sites/default/files/dwn/Statuto_2014.pdf
Label: 
Rendiconto 2016
Url: 
/sites/default/files/dwn/Rendiconto_2016.pdf
Titolo: 
Chi siamo
Label Pulsante Download: 
Download the detail sheet
Titolo: 
Attività del museo
Attività Museo: 
Titolo: 
Nuove acquisizioni
Attività Museo: 
Titolo: 
Le vostre donazioni
Content: 

Grazie agli acquisti e alle donazioni, le collezioni del museo sono quasi raddoppiate. Singole opere o intere collezioni sono state donate al Poldi Pezzoli dall’Associazione Amici del Museo e da privati collezionisti. Queste hanno reso il Museo Poldi Pezzoli una vetrina del collezionismo milanese dell’Ottocento ma anche del Novecento e del Duemila.
Per donare nuove opere clicca qui.

Immagine: 
Titolo: 
Pendente
Content: 

Roma, probabilmente Atelier Castellani
Pendente
Inv. 5818
Donazione di Francesca Maria Gaetani 2013

Immagine: 
Titolo: 
il Canaletto<br>Santa Giustina
Content: 

Santa Giustina in Pra’ della Valle, 1740-1744 circa

Inv. 5819

acquaforte, primo stato di due

firmata in basso a sinistra  ‘A. Canal f.’

Donazione Karin Wahtel in ricordo del marito Cesare Morini 2015

Immagine: 
Titolo: 
il Canaletto<br>Prà della Valle
Content: 

Pra’ della Valle, 1740-1744 circa

Inv. 5820

acquaforte, primo stato di due

firmata in basso a sinistra  ‘A. Canal f.’

Donazione Karin Wahtel in ricordo del marito Cesare Morini 2015

Immagine: 
Titolo: 
Trenta chiavi di carica
Content: 

Trenta chiavi di carica, dal 1600 al 1900

Svizzera, Francia, Inghilterra

inv. 5823 - 5852

Donazione in memoria di Alfredo Zanotelli, 2015

Immagine: 
Titolo: 
Vaso da pot-pourri
Content: 

Manifattura Ginori, Doccia

Vaso da pot-pourri, 1745-1750

inv. 5821

Donazione di Elena Giulini, 2015

Immagine: 
Titolo: 
Orologio da tasca
Content: 

Orologio da tasca appartenuto a Gian Giacomo Poldi Pezzoli

Vacheron & Cie, Genéve, 1868-76

inv. 5883

Donazione da collezione privata, 2015

Immagine: 
Titolo: 
Orologio da tasca
Content: 

Orologio da tasca appartenuto a Gian Giacomo Poldi Pezzoli

Metà del XIX secolo

inv. 5884

Donazione da collezione privata, 2015

Immagine: 
Titolo: 
Allestimenti
Attività Museo: 
Titolo: 
Sala degli Orologi
Content: 

Dal 15 ottobre 2015 ha riaperto al pubblico la Sala degli Orologi: centocinquanta straordinari pezzi tra orologi meccanici, automi, chiavi di carica dal Rinascimento alla fine del XIX secolo che compongono la collezione più importante d’Italia.

 

Un nuovo percorso cronologico e tipologico, in venti vetrine antiriflesso e con luci a led, narra la storia dell’orologeria in Europa dalle origini all’Ottocento. Una postazione touch screen consente di scoprire i lati nascosti e i meccanismi degli orologi, di visionare video con i pezzi in funzione, e ascoltarne i suoni.
Il nuovo allestimento, a cura dello studio Luca Rolla Alberto Bertini, è stato realizzato grazie al generoso sostegno di Nina Stevens in ricordo di Patrick Heiniger

 

La postazione touch screen è stata realizzata da Streamcolors grazie al bando Innovacultura Regione Lombardia Fondazione Cariplo Camere di Commercio Lombarde

Titolo: 
Nuova illuminazione
Content: 

Il progetto di illuminazione dello Studio Ferrara Palladino Lightscape, risultato vincitore del concorso a inviti indetto dal Museo nel 2009, si è concluso nell’aprile 2017.

La luce, prima diffusa nell’ambiente, è ora diretta e precisa; ogni opera diviene protagonista e riceve un’illuminazione personalizzata. Per ottenere questo obiettivo, i progettisti hanno studiato una struttura leggera, sospesa al soffitto che riprende l’idea del lampadario, attualizzandolo. Esempio emblematico del risultato ottenuto lo si apprezza nel Salone Dorato, dove i capolavori sono tornati ad emergere in tutta la loro bellezza e plasticità, svelando molti dettagli rimasti finora nella penombra.

Il completamento della nuova illuminazione delle sale e delle opere del Museo è stato reso possibile grazie al sostegno di Regione Lombardia, al contributo dell’Associazione Amici del Museo Poldi Pezzoli, di Fondazione Cariplo e a quello di generosi donatori, società e privati. Si citano, tra gli altri, Banca Aletti, Giorgio e Gabriella Antonini, Coeclerici SpA, Paolo Gerini e Fondazione Victoria.

Titolo: 
Report attività
Attività Museo: 
Titolo: 
Report attività
Content: 

Per il Museo Poldi Pezzoli Il 2016 è stato un anno incredibilmente attivo, ricco di progetti, incontri, nuove iniziative e importanti successi.

Scarica il report completo per conoscerle tutte.

Immagine: 
Detail Sheet: 
Titolo: 
Pubblicazioni scientifiche
Attività Museo: 
Titolo: 
Pubblicazioni scientifiche
Content: 

L’attività scientifica del Museo consiste in gran parte nello studio delle opere della collezione. In quanto istituzione di ricerca, pubblichiamo ogni anno testi scientifici, che hanno lo scopo di valorizzare e far conoscere il patrimonio del Museo.

Pagine: 
Content: 

Scuola lombarda

 

I quattro Dottori della Chiesa latina

 

1480 ca.

 

Tempera su tavola; 26 x 65 cm 

 

inv. 1634, 1635

 

Restauro offerto da Maria Grazia Salvoni Hahn in memoria di Rosanna Ratti Salvoni

2017

Immagine: 
Content: 

Hans Memling (cerchia di)

 

Madonna col Bambino

 

1490 ca.

 

Tempera su tavola; 30,5 x 22,6 cm

 

inv. 1047

 

Restaruro offerto in ricordo di Gilma De Zordo Zanni

2017

 

 

Immagine: 
Titolo: 
Opere restaurate
Content: 

Nicolaus Alexander Mair von Landshut

 

San Giuda Taddeo costretto ad adorare gli idoli 
San Giuda Taddeo  percosso e rinchiuso in prigione

 

1500-1510

 

Tempera su tavola; 41,1 x 32,5 cm e 41,6 x 32,4 cm

 

Inv. 1045, 1046

 

 

Restaurati con il sostegno di Intesa San Paolo per il progetto Restituzioni

2016

Immagine: 
Titolo: 
Opere restaurate
Content: 

Andrea Mantegna

 

Ritratto maschile

 

1450 ca.

 

Tempera su tavola; 32,3 x 28,8 cm

 

Inv. 1592

 

 

Restaurato con il sostegno del Club del restauro

2016

Immagine: 
Titolo: 
Opere restaurate
Content: 

Barāki (testiera per cavallo)

 

Iran occidentale(?), XVI secolo

 

Accaio inciso; 660 mm

 

Inv. 1882

 

 

Restaurato con il sostegno del Comune di Milano

2016

Immagine: 
Titolo: 
Opere restaurate
Content: 

Ciotola

 

Egitto o Siria, XIV secolo (periodo mammelucco);

 

Ottone inciso e ageminato in argento; 6,5 cm (h) x 15,5 cm (d. massimo), 12,3 cm (d. orlo)

 

Inv. 769

 

 

Restaurato con il sostegno del Comune di Milano

2016

 

Immagine: 
Titolo: 
Opere restaurate
Content: 

Dall'alto verso il basso, da sinistra verso destra:

 

Gerge Prior

Orologio da carrozza a tre casse con allarme

Londra, 1825-1826;

Argento, tartaruga e smalto; 145 mm (d.)

Inv. 3438

 

Johan Anton Mertz

Orologio da carrozza

Germania (Augusta), 1770 ca.

Argento e smalto; 125 mm (d.)

Inv. 737

 

Philipp Jacob Bickelman

Orologio da carrozza

Austria (Linz), 1770 ca. 

Argento e smalto; 93 mm (d.)

Inv. 3437

 

Jacob Capler

Orologio da carrozza

Vienna, 1700 ca.

Ottone dorato e inciso; 94 mm (d.)

Inv. 3429

 

Louis Baronneau

Orologio da carrozza

Parigi, 1655 ca.

Argento e smalti policromi; 94 mm (d.)

Inv. 3436

 

 

Restaurati con il sostegno del Club del restauro

2016

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Immagine: 
Titolo: 
Opere restaurate
Content: 

Orologio cilindrico da tavolo con quadrante orizzontale

 

Giappone, 1750-1800

 

Ottone dorato, vetro e seta; 99 mm (d.)

 

Inv. 3428

 

 

Restaurato con il sostegno del Club del restauro

2016

 

Immagine: 
Titolo: 
Opere restaurate
Content: 

Gualterius Arsenius

 

Sfera Armillare

 

Lovanio, 1568

 

Ottone dorato; 270 x 210 x 210 mm

 

Inv. 3466

 

 

Restaurato con il contributo del Club del restauro

2016

Immagine: 
Content: 

 

Orologio a tamburo con svegliarino

 

Germania, XVI secolo

 

Ottone inciso e dorato; 80 (d.) x 73 (h.) mm

 

Inv.3395

 

 

Restaurato con il sostegno del Museo del Violino, Cremona

2016

Immagine: 
Titolo: 
Opere restaurate
Content: 

Manutenzione conservativa delle armi

 

Tutti gli oggetti esposti nella sala sono stati sottoposti a un intervento di manutenzione conservativa e pulitura con il sostegno del Club del Restauro

2016

Immagine: