Elmo Borromeo - inv. 2592

Pompeo della Cesa (ca. 1537-1610)

Elmo Borromeo
1585-1590 circa
steel   gold  
3073 g
"Homylitas"
1879 bequest Gian Giacomo Poldi Pezzoli
Inv. 2592

L’elmo è decorato da serie di fasce incise, separate da listelli non lavorati. Nelle formelle sono raffigurate le imprese del liocorno tra anelli intrecciati e del morso equino e il motto “Homylitas”, tutti elementi legati ai Borromeo. C’è anche Santa Giustina, rivendicata dalla famiglia tra i propri avi. L’elmo appartiene a un'armatura realizzata verosimilmente per Renato I Borromeo (1555-1608), che fu capitano di uomini d’arme nel 1591 e ambasciatore presso il re di Spagna Filippo III nel 1598. Era fratello del cardinale Federico e aveva sposato nel 1579 Ersilia Farnese, sorella del duca di Parma, Alessandro. La decorazione è stata eseguita con incisioni realizzate con la tecnica dell’acquaforte e successivamente in parte scurite e dorate. Altri elementi della stessa armatura, su cui compare anche la firma di Pompeo della Cesa, si trovano al Museo Stibbert di Firenze.