Sala degli Stucchi

Questa è la prima sala storica del piano nobile. Al tempo di Gian Giacomo era detta Sala Gialla: è decorata in stile Rococò e destinata ad ospitare le collezioni di porcellane settecentesche Gli affreschi di Luigi Scrosati e la decorazione a stucco di Antonio Tantardini, realizzati entro il 1855, vennero distrutti nel 1943. Gli stucchi sono stati in parte rifatti nel dopoguerra, evocando e semplificando i modelli originali. Si sono salvate invece le mensole, le consolles e le sedie in stile rocaille eseguite da Giuseppe Speluzzi tra il 1870 e il 1876.

La Sala Stucchi agli inizi del XX secolo