Salette dei Lombardi

Nell’Ottocento queste stanze costituivano un’unica sala che conteneva la biblioteca di Gian Giacomo Poldi Pezzoli, oggi al pianterreno. L’allestimento fu distrutto dai bombardamenti nel 1943. Dal 1960 l’ambiente è stato suddiviso nelle tre salette che ospitano la collezione dei dipinti rinascimentali lombardi.
Le sale sono decorate con Tavolette da soffitto con motivi araldici e busti maschili e femminili di Scuola cremonese del 1500 circa; provengono da Palazzo Vimercati, a Crema, e sono esposte qui dal 1980.