Speluzzi - inv. 415

Bottega di Giovanni Battista Panzeri detto Zarabaglia (attivo XVI secolo) e Giuseppe Speluzzi (1827-1890) e

Stipo
1865
legno di ebano  
55 x 27 x 44 cm
1879 legato Gian Giacomo Poldi Pezzoli
Inv. 415

Salette dei lombardi
Vai a:

Lo stipo in ebano ha dieci cassetti ed è ornato di placche in ferro ageminato, decorate con figure femminili che suonano strumenti musicali. Le placche sono di produzione milanese e si è ipotizzato provengano dalla bottega dell'armaiolo Giovan Battista Panzeri detto lo Zarabaglia. Mentre le placche sono della seconda metà del Cinquecento, la struttura del mobile è invece ottocentesca. Lo stipo, infatti, è stato praticamente rifatto nel 1865 da Giuseppe Speluzzi, che è intervenuto sia sull’ossatura che sulle parti decorative.