Targa pendente - inv. 572

Lombardia, fine XV secolo

Targa pendente
1490-1500
argento   madreperla   smalto  
143 x 64 mm
iscrizione
"RESUREXIT/ DOMINUS ALLA/ SICUT/ DIXI/T VOBIS ALLA"
1879 legato Gian Giacomo Poldi Pezzoli
Inv. 572

Sala degli ori


Due sono le raffigurazioni su questa targa. Da un lato, una Pietà in madreperla, dall’altro, una Resurrezione dipinta a smalti. Dietro alla Pietà si riconoscono oggetti e momenti simbolici della Passione. Intorno alla scena della Resurrezione, invece, corre la scritta “Resurexit Dominus all(eluj)a sicut dixit vobis all(eluj)a” che riprende la frase pronunciata dall’angelo davanti al sepolcro vuoto secondo il Vangelo di Marco. L’iconografia invitava dunque il fedele dapprima alla meditazione sulla morte di Cristo e poi, voltando la targa, sul suo trionfo. Nonostante l’altissima qualità dell’esecuzione, questo oggetto, concepito per essere appeso a un nastro o a una catena, non aveva valore decorativo ma esclusivamente devozionale.