Lucerna - inv. 532

Bottega dei Saracchi, seconda metà del XVI secolo

Lucerna
argento dorato   cristallo di rocca   smalto  
altezza 235 mm
1879 legato Gian Giacomo Poldi Pezzoli
Inv. 532

Sala degli ori


Questa lucerna rappresenta un raro esempio di oreficeria prodotta a Milano in età rinascimentale. Il corpo e il coperchio sono composti da cinque sezioni di cristallo di rocca, una varietà di quarzo, lavorate separatamente e unite tra loro mediante fasce in argento dorato. Le parti in cristallo di rocca che compongono la base, il fusto e il coperchio sono intagliate, mentre il corpo, lavorato in un unico pezzo, ha i bordi ripiegati verso l’interno e due teste di leone alle estremità. Per la qualità della lavorazione e per la complessità della composizione, questa lucerna è stata attribuita alla bottega milanese dei Saracchi. Eccellenti intagliatori di cristallo di rocca e di pietre dure, essi lavorarono per i più prestigiosi committenti europei nella seconda metà del Cinquecento.