Bazzaro, Leonardo

Leonardo Bazzaro

Nascita: Milano, 1853
Morte: Miazzina, 1937
Qualifica: pittore  
Nazionalità: italiana  
Nato a Milano il 13 dicembre 1853 iniziò la sua formazione artistica con il pittore Fasanotti poi seguì un regolare corso all'Accademia, alla scuola di G. Bertini, che i giovani preferivano a quella dello Hayez; e come gran parte dei suoi condiscepoli, iniziò la sua attività con una serie di quadri di interni, lodati dal maestro e apprezzati sul mercato artistico. Presto fu attirato dalla pittura all'aria aperta, e in particolare dal colore della laguna veneta: soggiornò quindi a Chioggia e finì per stabilirsi a Gignese (Novara) per la maggior parte dell'anno. Si spense a Milano il 2 novembre 1937. È considerato un vivace esponente dell'impressionismo lombardo, dedito a ricerche cromatiche e luministiche: i volumi, nella prima maniera del Bertini solidamente costruiti, si scompongono poi in uno sfarfallare di rapide pennellate improntate di vivace coloritura. Operoso fino ad età avanzata, fu fecondissimo di opere senza che ciò andasse a scapito della qualità delle opere; in realtà egli conservò non solo negli originali, ma anche nelle numerose repliche delle sue tele più fortunate, le sue qualità di colorista, sicché meritò di essere degnamente rappresentato nelle maggiori gallerie italiane e internazionali. DBI