Posata da caccia - inv. 562

Italia, XVII secolo

Posata da caccia
argento  
fodero: lunghezza 212 mm; coltello: lunghezza 215 mm; forchetta: lunghezza 156 mm
1879 legato Gian Giacomo Poldi Pezzoli
Inv. 562

Sala degli ori


Il fodero è rivestito in pelle ed il puntale in argento; ha una decorazione a bulino dove si vede lo stemma ed un motivo tornito alla sua estremità. All'imboccatura, dopo una stretta fascia fatta di sferette accostate, segue una larga fascia decorata a bulino con volute e foglie. Il manico della forchetta, benchè lungo circa quanto quello del coltello, ha la decorazione plastica in argento uguale, ma notevolmente ridotta rispetto l'altro. Rappresenta una cariatide nuda fino all'inguine, di tipo manierista, con ricca acconciatura, collane e cintura. Al posto delle braccia ha due volute e, sulla schiena, un cartiglio a rilievo col solito stemma inciso. Sotto di esso ha l'annodatura del drappeggio che, sul davanti, copre la parte inferiore della figura e ricade in verticale con un fiocco all'estremità. Nel coltello, una modanatura tornita porta inserita la lama, mentre nella forchetta il lungo fusto, prima dell'attacco dei due rebbi, è decorato plasticamente con volute, baccelli e fogliame. Le figure dei manici sporgono interamente dal fodero quando la posata vi è introdotta.