Reticella per capelli - inv. 216

Titolo: 
Reticella per capelli
Numero di Inventario: 
216
Tipologia: 
coptic textiles
Collezione: 

East

Textiles

Motivo attribuzione: 
bibliography
Autore, ambito, luogo di produzione: 
IX secolo (?)
Ambito e luogo di produzione: 
Provenienza ignota
Libri correlati: 
Periodo: 
800
Pubblicazione: 
Si
Materia e Tecnica: 
wool
linen
Data di Ingresso: 
1879
Acquisizione: 
Gian Giacomo Poldi Pezzoli
Tipo di acquisizione: 
bequest
Collocazione riservata: 
Laboratorio restauro
Tipo di collocazione: 
deposit
Collocazione: 
not on display

Questo accessorio dell'abbigliamento è stato eseguito con la tecnica a intreccio di fili di lino écru e fili di lana color rosso e ocra; i fili di lana colorata sono lavorati successivamente con la tecnica dell'arazzo. La rete, di forma triangolare, è costituita da due parti anch'esse triangolari, poi cucite insieme. Nel lato più lungo è rifinita da un filo di lana rosso. Nell'insieme la reticella è' conservata piuttosto bene anche se presenta alcune lacerazioni, che non ne compromettono l'impianto generale. Reti per capelli simili a questa si trovano nel Museo del Louvre, dove sono conservati cinque esemplari di provenienza ignota e nel Museo Martin von Wagner dell'Università di Würzburg proveniente da Panopolis, mentre nel Victoria and Albert Museum di Londra esiste una reticella per capelli in lino, di forma circolare, proveniente dal Fayyum che è stata datata al IV-V secolo. La datazione al IX secolo indicata da Du Bourguet, viene accolta dalla Renner, la quale riporta anche le attribuzioni più alte che generalmente sono le più accettate.

Masterpiece: 
false
AC/DC: 
DC