Luigi Sabatelli - inv. 4667

Luigi Sabatelli (1772-1850)

Cristo Redentore (dal Paradiso Perduto di John Milton)
1808
     
620 x 418 mm
firma e data
"Luigi Sabatelli fece 1808"
1997 legato Riccardo Lampugnani Gargantini Piatti
Inv. 4667

Non esposto
Vai a:

Il soggetto, citato al n. 28 nell’elenco dei disegni a penna accluso alle memorie di Sabatelli pubblicate dal figlio Gaetano nel 1900, illustra un episodio del “Paradiso perduto” di John Milton: il discorso con cui l’angelo Michele prefigura a Adamo la futura storia di Cristo (“...this act / shall bruise the head of Satan, crush his strength, / defeating Sin and Death, his two main arms, / and fix far deeper in his head their stings / than temporal death shall bruise the victor’s heel / or theirs whom he redeems (è questo atto a schiacciare la testa al serpente, ad abbatterne la forza, a sconfiggere i suoi alleati maggiori, Colpa e Morte, fino a ritorcere contro il suo capo le loro trafitture, più a fondo di quanto la morte temporale affonderà le sue nel tallone del vincitore o di tutti i redenti)”: libro XII, vv. 429-432). La data indica l’anno in cui Sabatelli giunse a Milano, ma il disegno mostra nel soggetto, nella resa formale e nell’impaginazione la cultura figurativa e letteraria assimilate nei primi anni novanta del Settecento a Roma.