Kakushu - 5728

Kakushu - Giappone

Hotei e un karako giocano al ban-sugoroku nel sacco
metà XIX secolo
legno  
3,5x4,0x3,8 cm
firma
覚秀 (Kakushu)
2005 legato Maria Taglietti Lanfranchi
Inv. 5728



Apparentemente, il pezzo - intagliato in tre parti nel legno della pianta di isu (Destylum racemosum) - rappresenta semplicemente un sacco chiuso in alto; in realtà, al suo interno è racchiusa una composizione con Hotei e un karako seduti davanti ad una scacchiera, impegnati in una partita di ban-sugoroku (盤 双六), una sorta di backgammon; la divinità tiene nella mano destra il barattolo con i dadi; le pedine bianche sono intarsi di avorio. Alla base del pezzo è posto un himotoshi bordato di avorio con incisa vicino la firma Kakushu (覚秀).

Le prime realizzazioni di questo soggetto si fanno risalire alla fine del XVIII secolo per opera di Myogawa Seishichi, artista di Osaka. Va ricordato comunque che netsuke 'a trucco' simili furono prodotti anche in epoche successive.
Kakushu è un'artista di cui si hanno pochissime informazioni e che probabilmente fu attivo intorno alla metà del XIX secolo.

G.R.