Gyokushu - 5727

Gyokushu, Edo/Tokyo

Okame nel rito oniyarai con quattro oni
Bottega di Ryuchin, tardo XIX secolo
avorio  
4,0x4,2x2,7 cm
firma
玉秀 (Gyokushu)
2005 legato Maria Taglietti Lanfranchi
Inv. 5727



Questo okimono mostra, in piedi al centro, Okame che estrae da una misura per riso in legno (masu,) dei fagioli secchi, per poi lanciarli versi i quattro oni (demoni,() che la circondano nel rito dell'oniyarai (儺, rito celebrato prima dell'arrivo della primavera nel quale il lancio dei fagioli libera simbolicamente  dagli spiriti malvagi ed è di auspicio per un futuro felice; è anche chiamato Setsubun, 節分).  Uno degli oni, preso di mira da Okame, si protegge dal lancio con un cappello di paglia, mentre gli altri osservano la scena alquanto preoccupati; nella composizione compaiono inoltre alcuni altri oggetti, tra i quali un ventaglio pieghevole ed uno scettro ju-i. Sulla base dell'okimono è apposta la firma Gyokushu.

Nella collezione Lanfranchi il tema dell'oniyarai è trattato anche in un gruppo di due oni che si nascondono dal lancio di fagioli ed in un netsuke in legno in cui appare la sola Okame.

Gyokushu era un abile artista che produceva netsuke ed okimono prevalentemente per l'esportazione. Attivo a Tokyo nel tardo XIX secolo, prediligeva tra i suoi soggetti i gruppi di figure tra cui erano immancabili i demoni. A questo proposito si veda l'altro netsuke dello stesso autore presente nella collezione Lanfranchi.

G.R.

Opere correlate: