Nio - 5509

Titolo: 
Nio (Kongo Misshaku)
Numero di Inventario: 
5509
Tipologia: 
netsuke
Collezione: 

East

Parole chiave soggetto: 
Nio (Kongo Misshaku)
Autore, ambito, luogo di produzione: 
Non firmato, Giappone
Pubblicazione: 
Si
Periodo: 
1850
Datazione specifica: 
seconda metà del XIX secolo
Materia e Tecnica: 
ivory
Data di Ingresso: 
2005
Acquisizione: 
Maria Taglietti Lanfranchi
Tipo di acquisizione: 
bequest

Il netsuke raffigura un Nio (Kongo Misshaku) con il torso nudo e vestito solo di un gonnellino allacciato in vita; i capelli sono raccolti sul cranio in una crocchia; nella mano sinistra, sollevata in alto, tiene una vajra (in giapponese kongosho, 金剛杵), una sorta di arma rituale con significati simbolici di grande potenza. I due fori dell'himotoshi, uno di dimensioni leggermente maggiori rispetto all'altro, si trovano sul retro della figura, all'altezza del bacino.

I Nio (仁王), letteralmente "due re", sono guardiani della legge buddhista. Le statue che li raffigurano sono solitamente poste all'ingresso dei templi. Dei due Nio, quello raffigurato con la bocca aperta è detto Kongo Rikishi, mentre l'altro con la bocca chiusa -  rappresentato in questo esemplare - è noto con il nome Kongo Misshaku. Secondo una credenza popolare, queste divinità garantiscono salute e potenza fisica. Un'antica usanza consiste nel toccarsi il capo con un batuffolo di carta masticata che quindi viene buttato verso il Nio: se si attacca al punto giusto, il disturbo che affligge chi chiede l'aiuto della divinità passerà.

 G.R.

AC/DC: 
DC