Tomochika - 5421

Titolo: 
Artigiano con zucche
Numero di Inventario: 
5421
Tipologia: 
netsuke
Collezione: 

East

Parole chiave soggetto: 
Artigiano con zucche
Autore, ambito, luogo di produzione: 
Tomochika, scuola Edo/Tokyo
Periodo: 
1850
Datazione specifica: 
tardo XIX secolo
Pubblicazione: 
Si
Tipo di iscrizione: 
inscription
Trascrizione o identificazione: 
友親 (Tomochika)
Materia e Tecnica: 
ivory
wood
Opere correlate: 
Data di Ingresso: 
2005
Acquisizione: 
Maria Taglietti Lanfranchi
Tipo di acquisizione: 
bequest

Il netsuke in legno raffigura un artigiano sorridente, seduto a gambe incrociate, che ha davanti a se  una scatola quadrata. E' impegnato nella lavorazione di una zucca (hyotan, 葫) secca per farne un contenitore per liquidi; un altro ortaggio simile è posato sul ginocchio destro. Il volto ed i piedi dell'artigiano sono inserti di avorio, come pure le zucche. Gli himotoshi sono sul lato inferiore della composizione. Tra i due fori è riportata un'incisione in cui si individuano i caratteri 友親 (Tomochika) e di un terzo segno non decifrato.

L'esecuzione di questo esemplare con l'uso contemporaneo del legno e dell'avorio contraddice l'assegnazione alla bottega di Tomochika, in cui era prevalente l'uso del solo avorio. Peraltro la firma è stata eseguita con modalità che inducono all'ipotesi di un'aggiunta successiva. Anche se l'ambito di produzione si conferma essere quello di Edo/Tokyo, lo stile di realizzazione di questo netsuke indurrebbe a ritenerlo opera di un artista dell'era Meiji che lavorava alla maniera di Tokoku.

Nella collezione Lanfranchi c'è un netsuke che raffigura Daruma eseguito da uno dei maestri della bottega di Tomochika.

G.R.