Masakazu - 5688

Masakazu, manifattura di Hirado

Hotei
XIX secolo
porcellana invetriata  
2,8x3,8x3,0 cm
firma
正一 (Masakazu)
2005 legato Maria Taglietti Lanfranchi
Inv. 5688

Non esposto


Netsuke in porcellana con sottile invetriatura di color crema; raffigura Hotei (uno dei sette dei della fortuna) seduto, con il ventre nudo prominente e un ampio sorriso sul volto; nella mano destra tiene il suo ventaglio rigido (uchiwa, 団扇), appoggiandosi con gran parte della mole al suo sacco. I due fori dell'himotoshi, uno di dimensioni leggermente maggiori rispetto all'altro, si trovano sul lato inferiore del pezzo, vicino è impressa la firma Masakazu  (正一).

È questa l'opera di un anonimo artigiano specializzato nella realizzazione di netsuke in porcellana, attivo nel XIX secolo. Questo Masakazu lavorò in una delle numerose fornaci presenti nell'isola di Hirado (provincia di Hizen), dove fin dal XVII secolo si producevano porcellane di altissima qualità. Si è ipotizzato che i netsuke con questa marca sarebbero repliche di originali in avorio realizzati da Masakazu, netsukeshi attivo a Kyoto tra la fine del XVIII e l'inizio del XIX secolo. La collezione Lanfranchi comprende un secondo pezzo di questo autore con soggetto scimmia e cavallo.

G.R.

Opere correlate: