Giappone, inizi del XIX secolo - 5582

Non firmato, Giappone

Serpente e rospo
inizi del XIX secolo
avorio  
2,6x3,0x3,2 cm
2005 legato Maria Taglietti Lanfranchi
Inv. 5582



Il netsuke raffigura un serpente (ja, 蛇) con le fauci aperte, tra le cui spire è stretto un rospo (gama, ). L' himotoshi di tipo naturale, è ricavato nello spazio esistente tra gli animali.
Il soggetto raffigurato in questa composizione si presta a varie interpretazioni, tra cui quella secondo la quale la battaglia tra questi due animali simboleggerebbe l'eterna sfida tra la vita e la morte. Inoltre esso si può considerare una variante del tema del sansukumi (三竦, letteralmente "i tre che si temono"), nel quale solitamente compaiono in un un'unica composizione un serpente, un rospo e una lumaca. Il motivo sansukumi fu prediletto dai netsukeshi, oltre che per il suo significato simbolico, soprattutto perchè permetteva loro di sperimentare gli effetti delle contorsioni e dei movimenti dei tre animali insieme. Fu un soggetto utilizzato in particolar modo nel XIX secolo. Questo esemplare si potrebbe datare alla prima metà, forse all'inizio, dell'Ottocento.

Il serpente è anche il sesto animale dello zodiaco orientale, corrisponde al mese di aprile e rappresenta le ore comprese fra le 9 e le 11 del mattino. I serpenti non amano il conflitto, sono  diplomatici, ma non dimenticano i torti che ricevono.
G.R.