Giappone, II metà del XIX secolo - 5578

Titolo: 
Daruma
Numero di Inventario: 
5578
Tipologia: 
netsuke
Collezione: 

East

Parole chiave soggetto: 
Daruma
Autore, ambito, luogo di produzione: 
Non firmato, Giappone
Pubblicazione: 
Si
Periodo: 
1850
Datazione specifica: 
seconda metà del XIX secolo
Materia e Tecnica: 
wood
Opere correlate: 
Data di Ingresso: 
2005
Acquisizione: 
Maria Taglietti Lanfranchi
Tipo di acquisizione: 
bequest

Questo netsuke raffigura Daruma rappresentato come un uomo abbastanza corpulento con la testa coperta da un manto che usa anche come abito. In questo esemplare sbadiglia e allunga braccia e gambe.
Daruma, nato in India e vissuto nel VI secolo d.C. è il fondatore del buddismo Zen. Il suo approccio, che ebbe molto successo nel nord della Cina, era impostato sulla ricerca interiore e sul rapporto tra maestro e discepolo. In Giappone lo Zen, conosciuto fin dal IX secolo, solo intorno al 1200 ottenne maggiore attenzione con l'ascesa al potere dei militari.

Netsuke con Daruma furono realizzati fin dall'inizio del XVIII secolo. Un tema prediletto era quello del suo risveglio dopo anni di meditazione come in questo esemplare.  Le notevoli dimensioni dell'oggetto fanno pensare che possa essere un okimono, nonostante in teoria il laccio (himo) si possa far passare attraverso l'apertura tra le braccia distese. La sua realizzazione si colloca nella seconda metà del XIX secolo, epoca in cui si ebbe un certo ritorno da parte dei netsukeshi alla pratica di dipingere e laccare il legno, in parte ispirata alla tecnica e alle opere di Yoshimura Shuzan.

Per una versione di Daruma in meditazione si veda nella collezione Lanfranchi il netsuke di Anraku.

G.R.