Okanobu - 5487

Titolo: 
Shōki
Numero di Inventario: 
5487
Tipologia: 
netsuke
Collezione: 

East

Parole chiave soggetto: 
Shōki
Autore, ambito, luogo di produzione: 
Okanobu, scuola di Kyōto
Periodo: 
1800
Datazione specifica: 
bottega di Okatomo, fine XVIII, inizio XIX secolo
Pubblicazione: 
Si
Tipo di iscrizione: 
signature
Trascrizione o identificazione: 
岡信 (Okanobu)
Materia e Tecnica: 
ivory
Opere correlate: 
Data di Ingresso: 
2005
Acquisizione: 
Maria Taglietti Lanfranchi
Tipo di acquisizione: 
bequest

Shōki, letterato che visse in Cina nel VII secolo, divenuto nei secoli figura mitica impegnata nella caccia ai demoni, è raffigurato in questo netsuke  in avorio in piedi con la mano sinistra sollevata a trattenere l'ampio cappello, quella destra posata sul manico della spada; sulle sulle spalle è posizionato un ombrello chiuso. Sul retro sono posti gli himotosci ed è incisa la firma Okanobu (岡信).

Come in questo esemplare, Shōki è raffigurato abitualmente con spada  e lunga barba mossa dal vento. Nei netsuke lo si vede non solo sconfiggere i demoni, ma anche esserne molestato, mettendo così in evidenza l'aspetto comico della sua figura.
Okanobu, attivo a Kyōto tra la fine del XVIII e l'inizio del XIX secolo, fu uno dei numerosi allievi di Okatomo. Si conoscono poche sue opere, quasi tutte con animali in avorio.
La collezione Lanfranchi possiede un netsuke firmato Okatomo.