Bernardino Lanino - inv. 1615

Titolo: 
Madonna che allatta il Bambino e due angeli
Numero di Inventario: 
1615
Tipologia: 
paintings
Collezione: 

Painting

Classe iconografica: 
Religious
Parole chiave soggetto: 
Madonna con Bambino
Madonna che allatta
Notizie storico-critiche: 
<p><a target="_blank" href="/userfiles/1615.pdf">Consulta la scheda scientifica</a></p>
Motivo attribuzione: 
bibliography
Autore, ambito, luogo di produzione: 
Bernardino Lanino (ca. 1512-1583)
Ambito e luogo di produzione: 
Vercelli
Piemonte
Italia
Periodo: 
1550
Datazione specifica: 
1550 ca.
Pubblicazione: 
Si
Libri correlati: 
Materia e Tecnica: 
tempera on panel
Data di Ingresso: 
1890
Tipo di acquisizione: 
acquisition
Tipo di collocazione: 
on display
Collocazione: 
Lombard Rooms

La tavola si trova in uno stato di conservazione discreto, a causa di una forte ossidazione dei pigmenti che ne ostacola la lettura.
La Vergine, che tiene in braccio il Bambino, siede al centro su un fondo scuro uniforme. Gesù volge il suo sguardo all’osservatore mentre avvicina a sé il seno della madre. Due angeli, di minori dimensioni, affiancano il gruppo sacro.
La fisionomia della Vergine, dallo sguardo mite e malinconico, e i capelli raccolti in due bande laterali sono tipici di Bernardino Lanino, l’allievo e seguace vercellese di Gaudenzio Ferrari. L’iconografia si ispira alla Madonna Litta di Leonardo, mentre la datazione dell’opera, sicuramente destinata a un altare domestico, risale alla metà secolo, durante il soggiorno milanese dell’artista. La qualità un po’ inferiore rispetto ad altre opere del Lanino ha portato anche a pensare che il dipinto possa essere stato eseguito dal suo seguace e collaboratore, Boniforte Oldoni.

L.G.