Bernardino Luini - inv. 1625

Bernardino Luini (ca. 1480-1532)

Innalzamento della Croce
1525-1530
tempera su tavola  
72,3 x 58,5 cm
1895 acquisto 
Inv. 1625

Salette dei lombardi
Vai a:

La tavola raffigura la croce con Cristo crocefisso che viene innalzata sul monte Golgota. Diretti da un comandante in armatura, i soldati, alle spalle del Redentore, aiutano due uomini a mettere in verticale la croce sormontata dall’iscrizione “I. N. R. I.” (Iesus Nazarenus Rex Iudaeorum). La Vergine, inginocchiata a terra, è sostenuta da San Giovanni e da una delle donne che l’accompagnano. Nel cielo scuro il sole, alla destra di Cristo, e la luna, alla sua sinistra, simboleggiano il Nuovo e l’Antico Testamento.

Il dipinto, forse parte di una serie sconosciuta di tavole dedicate alla Vita o alla Passione di Cristo, si presenta in cattivo stato di conservazione. Restaurato nel 1974, esso appare danneggiato da numerose abrasioni, lacune e ritocchi che ne rendono difficile la chiara lettura.

Nonostante il degrado della pellicola pittorica abbia destato alcuni dubbi sull’autografia dell’opera, l’accuratezza di alcuni particolari quali l’armatura del soldato, la veste del San Giovanni Battista e il volto del manigoldo che solleva la croce in primo piano, confermano l’attribuzione a Bernardino Luini.

La vicinanza stilistica con gli affreschi del santuario della Beata Vergine di Saronno e con la Crocifissione del Museo dell’Ermitage a San Pietroburgo suggeriscono una datazione agli anni immediatamente precedenti al 1530.

C.d.C.

Consulta la scheda scientifica