Bernardino Luini (copia da) - inv. 1610

Copia da Bernardino Luini

Il commiato di Tobia
1630 ca.
tempera su tavola  
39 x 45 cm
1879 legato Gian Giacomo Poldi Pezzoli
Inv. 1610

Salette dei lombardi
Vai a:

Il soggetto è tratto dall’Antico testamento (Libro di Tobia, 5, 10-16): l’arcangelo Raffaele, in incognito, si presenta al cieco Tobi, offrendosi di accompagnare il figlio Tobia a Rage di Media. Si tratta di una copia molto fedele (anche nelle dimensioni) di un celebre disegno di Bernardino Luini, databile intorno al 1525, ora conservato alla Biblioteca Ambrosiana, a cui venne donato dal cardinale Federico Borromeo nel 1618.
La tavola, restaurata nell’Ottocento da Giuseppe Molteni, fu considerata opera autografa di Luini fino agli inizi del Novecento.
Autore di questa fedele copia è probabilmente un copista lombardo che opera intorno al 1630, in un momento in cui Luini conosce una nuova fortuna come modello di pittura sacra, e si moltiplicano le copie dalle sue opere, anche per venire incontro alle richieste dei collezionisti. Nel caso specifico, visto lo sforzo di fedeltà a un originale conservato all’ Ambrosiana, non si può escludere che sia un’esercitazione all’interno dell’Accademia Ambrosiana.

E.V.

Consulta la scheda scientifica