Carlo Mancini - inv. 36

Titolo: 
Paesaggio con carro tirato da buoi
Numero di Inventario: 
36
Tipologia: 
paintings
Collezione: 

Painting

Classe iconografica: 
Landscape
Parole chiave soggetto: 
paesaggio
carro
buoi
Notizie storico-critiche: 
<p><a target="_blank" href="/userfiles/0036.pdf">Consulta la scheda scientifica</a></p>
Motivo attribuzione: 
bibliography
Autore, ambito, luogo di produzione: 
Carlo Mancini (1829-1910)
Ambito e luogo di produzione: 
Lombardia
Italia
Libri correlati: 
Periodo: 
1850
Datazione specifica: 
1857 ca.
Pubblicazione: 
Si
Materia e Tecnica: 
watercolour on paper
Data di Ingresso: 
1879
Acquisizione: 
Gian Giacomo Poldi Pezzoli
Tipo di acquisizione: 
bequest
Collocazione riservata: 
Deposito primo piano
Tipo di collocazione: 
deposit
Collocazione: 
not on display

La scena raffigura un paesaggio di campagna con un lago sullo sfondo, soggetto che l’artista riprenderà più volte. Un contadino conduce sulla strada un carro trainato da buoi, su cui è seduto un altro personaggio. In lontananza, una donna e un fanciullo sostano vicino al lago.
L’artista ricerca una descrizione attenta della realtà, nei suoi particolari e nelle sfumature cromatiche, particolarmente efficace nella resa dei teli stesi sul carro e da esso trascinati.

L’acquerello potrebbe essere lo studio preparatorio per il dipinto su tela di grandi dimensioni intitolato Buoi aggiogati al carro sulle rive del Lago di Annone, firmato e datato 1857, di proprietà della Fondazione Cassa di Risparmio delle Province Lombarde; si tratta di uno dei sei paesaggi presentati da Mancini alla sua prima esposizione pubblica, a Brera, nel 1857. Tra i pochi dettagli che distinguono l’acquerello dalla versione definitiva si nota, nel dipinto, la presenza di un fanciullo vicino al contadino.

Carlo Mancini fu pittore di paesaggi e impostò la sua produzione sul realismo, in reazione al manierismo romantico e alla pittura di storia molto di moda in quegli anni.
L’acquerello apparteneva a Gian Giacomo Poldi Pezzoli, che poteva averlo avuto dallo stesso artista. Quasi coetanei, Poldi Pezzoli e Mancini provenivano da famiglie nobili e avevano condiviso le vicende del Risorgimento lombardo.

F.M.

AC/DC: 
DC