Hans Memling (cerchia di) - inv. 1047

Titolo: 
Madonna col Bambino
Numero di Inventario: 
1047
Tipologia: 
paintings
Collezione: 

Painting

Classe iconografica: 
Religious
Parole chiave soggetto: 
Madonna con Bambino
Notizie storico-critiche: 
<p><a target="_blank" href="/userfiles/1047.pdf">Consulta la scheda scientifica</a></p>
Motivo attribuzione: 
bibliography
Autore, ambito, luogo di produzione: 
Cerchia di Hans Memling
Specifiche attribuzione: 
circle of
Ambito e luogo di produzione: 
Fiandre
Belgio
Periodo: 
1450
Datazione specifica: 
1490 ca.
Libri correlati: 
Pubblicazione: 
Si
Materia e Tecnica: 
tempera on panel
Data di Ingresso: 
1879
Acquisizione: 
Gian Giacomo Poldi Pezzoli
Tipo di acquisizione: 
bequest
Tipo di collocazione: 
on display
Collocazione: 
Foreign Artist Room

Questa Madonna col Bambino è una tipica immagine devozionale, diffusa in area fiamminga nell’ultimo quarto del Quattrocento. Maria, entro una nicchia, è raffigurata a mezza figura dietro ad un davanzale, mentre sorregge Gesù Bambino avvolto in un drappo bianco e seduto su un cuscino riccamente decorato. La Vergine, elegantemente abbigliata, ha il capo leggermente reclinato e rivolge al Bambino uno sguardo intimo e dolce; gli sta porgendo un piccolo garofano bianco che, tradizionale simbolo di fidanzamento, allude probabilmente, in questo caso, alle nozze mistiche di Maria con Cristo.

La tipologia delle figure e lo stile pittorico riconducono ai modi di Hans Memling, pittore che appartiene alla seconda generazione di artisti attraverso cui si sviluppa la pittura nederlandese del Quattrocento. Egli fu probabilmente allievo di Rogier van der Weyden a Bruxelles e in seguito fu attivo a Bruges, dove lavorò quasi esclusivamente per la ricca borghesia realizzando pale d’altare, ritratti e quadri devozionali.

Che il quadro non sia riconducibile al maestro fiammingo, bensì ad un suo seguace, lo suggeriscono alcune durezze disegnative, un certo impaccio nelle ombreggiature degli incarnati e nella resa dei panneggi, il movimento scoordinato e legnoso del Bambino. Nelle opere di Memling che possono essere individuate come fonte d’ispirazione per questo dipinto, Maria, a mezza figura dietro a un parapetto, sorregge Gesù Bambino seduto su un cuscino. L’ambientazione domestica e il paesaggio di fondo che ritroviamo in tali opere lasciano però il posto, nel nostro quadro, ad un più arcaico fondo oro.

R.C.