Pittore fiammingo XVI secolo - inv. 3500

Titolo: 
Presentazione di Gesù al Tempio
Numero di Inventario: 
3500
Tipologia: 
paintings
Collezione: 

Painting

Classe iconografica: 
Religious
Parole chiave soggetto: 
Gesù presentato al tempio
Notizie storico-critiche: 
<p><a target="_blank" href="/userfiles/3500.pdf">Consulta la scheda scientifica</a></p>
Motivo attribuzione: 
bibliography
Autore, ambito, luogo di produzione: 
Pittore fiammingo del XVI secolo
Ambito e luogo di produzione: 
Belgio
Libri correlati: 
Periodo: 
1525
Datazione specifica: 
1530-1540
Pubblicazione: 
Si
Materia e Tecnica: 
tempera on parchment
Data di Ingresso: 
1973
Acquisizione: 
Margherita Visconti Venosta
Tipo di acquisizione: 
donation
Collocazione riservata: 
cassaforte dx e sx
Tipo di collocazione: 
deposit
Collocazione: 
not on display

Questa raffinata miniatura rappresenta la Presentazione di Gesù al tempio. Si tratta della presentazione del Bambino Gesù al tempio di Gerusalemme, atto con il quale il primogenito veniva consacrato al Signore. In primo piano, Maria porge Gesù al sommo Sacerdote; accanto a lei Giuseppe tiene tra le mani due colombe, simbolo di purificazione. La donna col copricapo bianco, perfettamente al centro, davanti alla colonna con capitello corinzio che fa da perno all’intera composizione, potrebbe essere l’anziana profetessa Anna. Il cero tenuto da uno degli astanti potrebbe riferirsi invece alla Candelora (la festa della Purificazione che veniva celebrata con una processione di ceri benedetti).
La composizione deriva da prototipi ripresi e diffusi negli anni ’20 del Cinquecento nelle botteghe di Bruges e Gand da artisti quali Simon Bening (Gand, 1483-84 – Bruges, 1561). La Presentazione al tempio che compare in un foglio con Scene della vita di Maria e l’infanzia di Gesù di Bening e bottega, conservato nella Walters Art Gallery di Baltimora, rivela affinità con l’opera del Poldi Pezzoli, nella distribuzione delle figure, nelle fisionomie e negli elementi architettonici. Da Bening pare derivare anche lo stile, nella resa descrittiva dei volti, nella stesura del colore in ampie campiture e nella serrata concatenazione delle figure.

R.C.

AC/DC: 
DC