Giuseppe Molteni - inv. 373

Titolo: 
Cristo morto
Numero di Inventario: 
373
Tipologia: 
paintings
Collezione: 

Painting

Classe iconografica: 
Religious
Parole chiave soggetto: 
Cristo morto
Motivo attribuzione: 
bibliography
Autore, ambito, luogo di produzione: 
Giuseppe Molteni (1800-1867)
Ambito e luogo di produzione: 
Milano
Lombardia
Italia
Notizie storico-critiche: 
<p><a target="_blank" href="/userfiles/0373 cat 259.pdf">Consulta la scheda scientifica</a></p>
Libri correlati: 
Periodo: 
1850
Datazione specifica: 
1850 ca.
Pubblicazione: 
Si
Tipo di iscrizione: 
signature
Trascrizione o identificazione: 
"G. Molteni F"
Materia e Tecnica: 
oil on canvas
Data di Ingresso: 
1879
Acquisizione: 
Gian Giacomo Poldi Pezzoli
Tipo di acquisizione: 
bequest
Mostre: 
Collocazione: 
not on display

L'opera è attualmente esposta alla mostra Inganni ad arte. Meraviglie del trompe-l'oeil dall'antichità al contemporaneo. Firenze, Palazzo Strozzi (16 ottobre 2009 - 24 gennaio 2010)

 

Giuseppe Molteni, specializzato in ritratti e scene di genere, in questo dipinto sacro inganna e stupisce l’osservatore con la propria abilità tecnica: il monocromo finge perfettamente la tecnica del bassorilievo e imita lo stile delle sculture con angeli che recano i simboli della passione che compaiono nella bellissima cornice. Quest’ultima, scolpita dalla scuola di Brustolon, è in legno ebanizzato e si accorda mirabilmente alle tonalità grigio rosate del dipinto.
L’opera fu commissionata da Gian Giacomo Poldi Pezzoli a Giuseppe Molteni nel 1855 ed esposta alla Esposizione annuale di Brera dello stesso anno. Essa fu appositamente eseguita per la Stanza da letto di Gian Giacomo Poldi Pezzoli, realizzata tra il 1851 e il 1854, e, come documenta il dipinto di Luigi Bisi che raffigura l’ambiente si trovava a lato del grande letto intagliato da Giuseppe Ripamonti.

L.G.