Giovanni Paolo Panini - inv. 4708

Titolo: 
Vocazione di San Matteo
Numero di Inventario: 
4708
Tipologia: 
paintings
Collezione: 

Painting

Classe iconografica: 
Religious
Parole chiave soggetto: 
San Matteo
vocazione di San Matteo
Notizie storico-critiche: 
<p><a target="_blank" href="/userfiles/4708 dg.pdf">Consulta la scheda scientifica</a></p>
Motivo attribuzione: 
signature
Autore, ambito, luogo di produzione: 
Giovanni Paolo Panini (1691/92-1765)
Ambito e luogo di produzione: 
Roma
Lazio
Italia
Periodo: 
1750
Datazione specifica: 
1752
Pubblicazione: 
Si
Tipo di iscrizione: 
signature and date
Trascrizione o identificazione: 
"I.P.P. 1752"
Materia e Tecnica: 
oil on canvas
Data di Ingresso: 
1999
Acquisizione: 
Vittorio e Mariella Gregotti
Tipo di acquisizione: 
donation
Tipo di collocazione: 
on display
Collocazione: 
18th Century Venetian Room

Il dipinto, insieme al suo pendant raffigurante Cristo in casa di Simone il Fariseo conservato in una collezione privata, è un esempio raro e di grande qualità delle opere di soggetto sacro di Giovanni Paolo Panini. L’artista, infatti, è famoso soprattutto per i suoi dipinti profani, eseguiti dopo il trasferimento a Roma nel 1711: tele monumentali con celebrazioni di feste, vedute di rovine e interni delle pinacoteche dei più importanti collezionisti dell’epoca.
In questa tela, Gesù chiama Matteo, seduto al banco delle imposte e intento al suo lavoro di esattore, e lo invita a seguirlo tra i suoi apostoli. L’artista descrive con grande acutezza non solo i volti dei gabellieri, ma anche i panneggi delle loro vesti variopinte e il grande drappo a strisce che li sovrasta.