Giulio Cesare Procaccini (copia da) - inv. 3512

Titolo: 
Sacra Famiglia e due angeli
Numero di Inventario: 
3512
Tipologia: 
paintings
Collezione: 

Painting

Classe iconografica: 
Religious
Parole chiave soggetto: 
Sacra Famiglia
Madonna con Bambino
San Giuseppe
angeli
Notizie storico-critiche: 
<p><a target="_blank" href="/userfiles/3512.pdf">Consulta la scheda scientifica</a></p>
Motivo attribuzione: 
bibliography
Autore, ambito, luogo di produzione: 
Copia da Giulio Cesare Procaccini
Specifiche attribuzione: 
copy after
Ambito e luogo di produzione: 
Lombardia
Italia
Libri correlati: 
Periodo: 
1600
Datazione specifica: 
XVII secolo, prima metà
Pubblicazione: 
Si
Materia e Tecnica: 
oil on canvas
Data di Ingresso: 
1975
Acquisizione: 
Marco Valsecchi
Tipo di acquisizione: 
donation
Collocazione riservata: 
Deposito primo piano
Tipo di collocazione: 
deposit
Collocazione: 
not on display

Il dipinto riprende una fortunata composizione di uno dei principali artisti milanesi del primo Seicento: Giulio Cesare Procaccini, giunto a Milano da Bologna, alla fine del Cinquecento, con il fratello Camillo, in qualità di scultore, e qui iniziato alla pittura. Sui primi del Seicento realizzerà una serie di dipinti che, insieme alle pale di Cerano e Morazzone, costituiscono un aspetto significativo della cultura figurativa ai tempi del cardinal Federico Borromeo.

La Vergine accarezza affettuosamente il Bambino e tiene in mano un frutto, forse una mela, allusione al peccato originale che il Redentore riscatterà con il suo sacrificio. Alle sue spalle due angeli e san Giuseppe riempiono tutto lo sfondo, emergendo dalla penombra. L’intonazione scura del dipinto rientra nelle caratteristiche della pittura lombarda del primo Seicento, così come la luce sulla figura al centro della scena, caratterizzata da veloci pennellate dal forte impasto materico.

J.S.

 

AC/DC: 
DC