Luigi Sabatelli - inv. 4728

Luigi Sabatelli (1772-1850)

Baccanale
1811
olio su tela  
44 x 103 cm
firma e data
sul telaio "Aloysius Sabtellis fecit 1811"
1998 donazione Alberto Falck
Inv. 4728

Non esposto
Vai a:

Protagonista della stagione romantica lombarda, Luigi Sabatelli dedicò gran parte della sua carriera alla decorazione. Tale attività rimane documentata da una serie di prestigiose commissioni pubbliche e private, affidategli sia in Toscana, suo luogo di origine, che a Milano, dove trasferì la sua residenza alla fine del primo decennio dell’Ottocento.
A questa produzione, oggi in parte perduta, può essere riferito anche questo dipinto, già appartenente al ricco corpus di opere dell’artista raccolto da Riccardo Lampugnani. Si tratta infatti di un monocromo, utilizzato per ricreare l’illusione di un bassorilievo scolpito, tecnica estremamente diffusa nella decorazione lombarda del primo Ottocento. Il formato orizzontale fa supporre che si trattasse di una sovrapporta. Anche la scelta del soggetto, una danza di satiri e ninfe, colloca il dipinto al primo periodo di permanenza dell’artista a Milano, quando la ripresa del repertorio profano di ascendenza neoclassica è svolto con grazia e naturalezza.

P.Z.

 

Consulta la scheda scientifica