Giovan Battista Salvi detto il Sassoferrato - inv. 4577

Giovan Battista Salvi detto Sassoferrato (1609-1685)

Santa Cecilia
1635-1650
olio su tela  
73,5 x 62 cm
1987 donazione Maria Eva Sala
Inv. 4577

Sala nera
Vai a:

Santa Cecilia e’ rappresentata a mezzo busto davanti ad un organo, lo strumento che è il suo attributo solo dal Cinquecento, quando la santa diventa patrona dei musicisti. Il quadro e’ costruito su linee diagonali e la scelta di non ricorrere alla classica posa frontale costituisce un’eccezione nell’opera del Salvi, come del resto la spilla preziosa e la scritta sul libro.
La fisionomia del volto della Santa deriva dalle figure femminili di Guido Reni, ma si tratta di una reinterpretazione piuttosto che di una ripresa puntuale. Giovan Battista Salvi, come molti altri artisti del Seicento, riprendeva opere di pittori del primo Rinascimento o del classicismo bolognese, apportando modifiche nel formato o nella composizione.

M.S.

 

Consulta la scheda scientifica