Pittore bergamasco XVIII secolo - inv. 1541

Titolo: 
Ritratto d’uomo in costume dalmata
Numero di Inventario: 
1541
Tipologia: 
paintings
Collezione: 

Painting

Classe iconografica: 
Portrait
Parole chiave soggetto: 
ritratto d'uomo
Notizie storico-critiche: 
<p><a target="_blank" href="/userfiles/1541.pdf">Consulta la scheda scientifica</a></p>
Motivo attribuzione: 
bibliography
Autore, ambito, luogo di produzione: 
Pittore bergamasco del XVIII secolo
Ambito e luogo di produzione: 
Bergamo
Italia
Libri correlati: 
Periodo: 
1700
Datazione specifica: 
1730 ca.
Pubblicazione: 
Si
Materia e Tecnica: 
oil on canvas
Data di Ingresso: 
1879
Acquisizione: 
Gian Giacomo Poldi Pezzoli
Tipo di acquisizione: 
bequest
Tipo di collocazione: 
on display

Siamo in presenza di un’opera di buona qualità, ma ancora avvolta nel mistero sia per quel che riguarda l’autore che per l’identità del soggetto. Quest’ultimo veste un costume usato all’epoca dalle persone di nazionalità dalmata, anche se abiti “esotici” venivano indossati per vezzo dalla nobiltà italiana, in particolare da quella lombarda, come attestano alcuni ritratti di Fra’ Galgario.

Restaurato nel 2003, il dipinto ha rivelato accordi cromatici assai raffinati, ben evidenti nell’abbinamento fra la lunga marsina color cammello e la veste azzurra, su cui spicca un’elegante cravatta rossa. Di recente è stato ipotizzato da Mauro Natale (comunicazione orale) che l’abito sia stato dipinto da Fra’ Galgario mentre il volto spetterebbe a un altro pittore, forse milanese, dai tocchi meno pastosi e dal disegno più asciutto.

J.S.
 

AC/DC: 
DC