Paliotto - inv. 55

Titolo: 
Paliotto del Christus patiens
Numero di Inventario: 
55a 55b
Tipologia: 
textiles
Collezione: 

Textiles

Classe iconografica: 
Religious
Parole chiave soggetto: 
Christus patiens
agonia di Cristo
Cristo nel sepolcro
simboli della Passione
Motivo attribuzione: 
bibliography
Autore, ambito, luogo di produzione: 
Milano, fine del XV secolo; XVII secolo
Ambito e luogo di produzione: 
Milano
Lombardia
Italia
Periodo: 
1450
1600
1650
Pubblicazione: 
Si
Libri correlati: 
Tipo di iscrizione: 
inscription
Descrizione iscrizioni e marchi: 
ricamo
Trascrizione o identificazione: 
"BE AN SF EST"
Materia e Tecnica: 
silver
silver gilt
silk
velvet
Data di Ingresso: 
1882
Acquisizione: 
Achille Cantoni
Tipo di acquisizione: 
acquisition
Collocazione riservata: 
Laboratorio restauro
Provenienza: 
Milano, chiesa di Santa Maria delle Grazie (?)
Collocazione: 
not on display

Le iniziali di Beatrice d’Este attestano la committenza dei duchi di Milano. Il tessuto fu eseguito o in occasione delle sue nozze con Ludovico Moro o come parte dei paramenti da lutto per la morte della duchessa nel 1497. La decorazione del velluto “a inferriata” con grandi foglie è tipicamente quattrocentesca come il Christus patiens, mentre il colore è frutto di una tintura successiva. Il corpo di Cristo é dipinto sulla tela mentre il sepolcro, la croce e i simboli della Passione sono ricamati con sete policrome, argento e argento dorato filati e paillettes. Il ricamo, di qualità straordinaria, presenta affinità stilistiche con dipinti di artisti veneti e lombardi come Giovanni Bellini e il Bergognone. Fu acquistato da Giuseppe Bertini, primo direttore del Museo, presso l’antiquario Achille Cantoni e sembra provenga dalla chiesa di Santa Maria delle Grazie. Il bordo in velluto riccio marrone del XVII secolo fu aggiunto a fine Seicento.