Drappo funebre con ritratto - inv. 3334

Egitto, VI secolo

Frammento di drappo funebre con ritratto
lana   lino  
16,5 x 23,5 cm
1966 donazione Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi
Inv. 3334

Sala tessuti


Il manufatto è un interessante esempio di drappo funebre con ritratto. Seguendo la tradizione egiziana, già al tempo dei faraoni infatti si usava fissare un ritratto del morto alle bende della mummia. Realizzati dapprima con maschere di gesso dipinte, poi a encausto su tavolette di legno o a tempera su intonaco bianco, i ritratti dei defunti incominciano ad essere tessuti a telaio probabilmente a partire dal IV secolo, quando l’inumazione sostituì la mummificazione. Questo ritratto raffigura un volto maschile. Il colore della pelle è dato dalla lana color ocra e gli occhi, le sopracciglia e i capelli sono di lana nera. La rappresentazione frontale e la resa dei lineamenti con poche linee nere e rosse sono caratteristiche dello stile copto.